Anni di esperienza commerciale

La cura inizia con il bagno

La cura inizia con il bagno

La prima attività di cura nella nostra vita è il bagno. Da questo, pieno di simbolismo, purificante, subito dopo la nascita, al rituale quotidiano che inizia e finisce la giornata. Che si preferisca una doccia veloce, mattutina, tonificante o un bagno lungo, serale, rilassante, vale la pena di trattarli come una fase importante della cura della pelle. Purtroppo, l'acqua dura che circola nei nostri rubinetti e le disfunzioni cutanee sempre più frequenti come l'AD rendono il bagno un must per molte persone invece di un rituale rilassante. Come sostenere la pelle più esigente durante il bagno?

Per capire le esigenze di pelli particolarmente esigenti: molto secche o atopiche, e i processi che in esse avvengono durante e dopo il contatto con l'acqua, vale la pena di conoscere le risposte ad alcune inquietanti domande legate alla balneazione. Abbiamo chiesto aiuto a Malwina Bartczak, responsabile della formazione e esperta di Bioderma su questo argomento.

Perché l'acqua si asciuga?

- L'acqua circola in profondità nella nostra pelle, che fornisce un'adeguata idratazione. All'esterno, la pelle è ricoperta da un mantello protettivo lipidico, che blocca la circolazione dell'acqua nella pelle. Purtroppo questo mantello viene lavato via dall'acqua dura e perde la sua tenuta, così l'acqua dalle profondità della pelle evapora e sentiamo secchezza, tensione e disagio. Inoltre, l'acqua del rubinetto non è acqua distillata e contiene diverse sostanze che hanno un ulteriore effetto irritante e abrasivo. Pertanto è molto importante proteggere lo strato lipidico dell'epidermide. I lipidi che fanno parte del sebo non solo proteggono dall'eccessiva perdita d'acqua sigillando la pelle, ma ne compromettono anche la morbidezza e l'elasticità. La loro carenza fa apparire la pelle sottile e ruvida, l'ipersensibilità e l'eccessiva secchezza. La carenza di lipidi può essere causata da una dieta povera di grassi, utilizzando cosmetici inadatti, naturalmente li perdiamo con l'età. La carenza di lipidi accompagna anche la dermatite atopica e altre malattie che si verificano con la pelle secca. La buona notizia è che può essere integrato con cosmetici appropriati - spiega Malwina Bartczak.

Prodotto da bagno per compiti speciali

Purtroppo, sempre più persone, tra cui una grande percentuale di bambini, sono alle prese con il problema della pelle atopica. Secchezza della pelle, prurito, irritazione, cheratosi, tutti i disturbi, che le persone lottano costantemente con questa malattia cronica, si intensificano ancora di più dopo il bagno. Per un prodotto destinato al bagno atopico e a pelli molto secche per rendere il tempo trascorso nel bagno o nella doccia un rituale di cura lenitivo, dovrebbe avere proprietà appropriate. Soprattutto, deve essere un prodotto ipoallergenico per compiti speciali, limitando la perdita di acqua dalla pelle e ricostruendo lo strato lipidico nel modo più efficace possibile. È importante che si basi su sostanze sicure e allo stesso tempo efficaci che possano rafforzare in modo permanente la barriera lipidica naturale della pelle, rigenerarsi, avere effetti antibatterici e antinfiammatori. - Il suo utilizzo deve essere sicuro, confortevole ed efficace. In risposta a queste particolari esigenze di pelle atopica e molto secca, nel laboratorio Bioderma è stato sviluppato un Huile de douche doccia e olio da bagno cremoso della serie Atoderm. La vitamina PP in essa contenuta stimola la sintesi dei lipidi, i biolipidi vegetali leniscono la sensazione di tensione e l'innovativo brevetto Skin Barrier TherapyTM protegge la pelle dai fattori esterni - spiega Malwina Bartczak.

Cos'è la Skin Barrier TherapyTM?

- La pelle umana non è sterile e sulla sua superficie sono presenti numerosi microrganismi saprofagi che formano la flora saprofila. Tra centinaia di specie di vari microrganismi, dominano i batteri. Fortunatamente, la maggior parte di loro ha intenzioni pacifiche e noi viviamo con loro in armonia. I microrganismi buoni ci proteggono efficacemente da quelli cattivi, tenendo sotto controllo il loro numero. Tuttavia, alcune condizioni, come l'indebolimento del mantello protettivo o il trauma epidermico, rendono più facile per i batteri cattivi e patogeni occupare la pelle. La Skin Barrier TherapyTM è un complesso brevettato che combina componenti che aiutano la pelle a ricostruire il suo mantello idrolipidico protettivo, oltre a limitare lo sviluppo di questa flora batterica sfavorevole e patogena - dice Malwina Bartczak.

Come finire il bagno?

Non solo il bagno in sé è di grande importanza, ma anche il modo in cui gestiamo la nostra pelle dopo. Dopo aver lasciato l'acqua, la pelle esigente deve essere trattata con la massima delicatezza. L'asciugatura deve essere effettuata con un asciugamano sulla pelle e si deve evitare uno sfregamento violento e troppo forte della pelle. Grazie agli ingredienti perfettamente selezionati e alla texture sensuale, la pelle normale o secca riacquista comfort e idratazione dopo il lavaggio Huile de douche. L'olio copre la pelle con uno strato protettivo, in modo che spesso non ha più bisogno di essere lubrificato con il balsamo. La pelle atopica più esigente dovrebbe essere trattata con un latte o una crema complementare della serie Atoderm - Bioderma. Per prevenire le irritazioni cutanee, si dovrebbe anche prestare attenzione a ciò che si indossa, rinunciare a vestiti di lana o materiali artificiali, mettere su cotone, preferibilmente stirato o asciugato in un essiccatore, perché questo sarà il più delicato per la pelle.

Informazioni sul sito

Sei interessato alla moda? Conosci marchi come Coco Chanel o Dolce e Gabbana? Vedi le notizie di moda che appaiono sul nostro sito. Seguiteci regolarmente!